Direzione regionale Sicilia

Ti trovi in: Home - Servizi - Esenzione Iva su prestazioni didattiche

Esenzione Iva su prestazioni didattiche

Modalità di presentazione delle istanze per il riconoscimento dell’esenzione dall’IVA delle prestazioni didattiche svolte da organismi privati, diversi dalle scuole paritarie e non paritarie, da parte di contribuenti con domicilio fiscale nella Regione Sicilia, che svolgono corsi nelle materie presenti negli ordinamenti scolastici di competenza del Ministero della Pubblica Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

L'istanza, sottoscritta dal legale rappresentante, o da professionista delegato munito di procura, deve essere indirizzata a:
AGENZIA DELLE ENTRATE
Direzione Regionale della Sicilia
Ufficio Fiscalità delle Imprese e finanziaria
Via K. Roentgen, 3
90146 Palermo

L'istanza può essere spedita per raccomandata o inviata da un indirizzo di posta elettronica certificata del contribuente o del professionista delegato direttamente a dr.sicilia.gtpec@agenziaentrate.it.
In questo caso l'istanza deve essere sottoscritta con firma digitale, e in mancanza, corredata da copia di valido documento di riconoscimento del sottoscrittore (in caso di procura, anche del delegato). 

L'istanza deve indicare tutti gli elementi identificativi dell'interessato (denominazione, sede, codice fiscale, recapiti fax e pec, ecc.) e deve contenere le seguenti informazioni:

1) indicazione della tipologia e finalità della scuola o del corso privato;
2) descrizione degli obiettivi educativi e didattici;
3) descrizione sommaria:
 - dei percorsi formativi proposti, delle discipline di studio e delle attività educative e didattiche;
 - delle metodologie di insegnamento applicate;
- degli strumenti utilizzati per la verifica e la valutazione dei percorsi formativi.

A titolo meramente esemplificativo dovranno essere anche indicati: numero di classi e numero di alunni per classe; durata dei corsi; calendario e orario di svolgimento delle attività didattiche; consistenza numerica del personale docente; qualifiche/titoli in possesso del personale docente (abilitazione all'insegnamento, certificazioni, diplomi ecc.).

E' opportuno, inoltre, trasmettere ogni altro documento utile, come planimetria dei locali, dichiarazione che i locali sono idonei allo svolgimento dell'attività didattica e che gli arredi, le attrezzature e gli impianti sono in linea con le disposizioni di legge, brochure; materiale pubblicitario ecc.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia alla Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 22 del 13/3/2008, pubblicata nell'area "Circolari" del sito www.agenziaentrate.gov.it.